SEO e Google AdWords

Verrebbe da chiedersi…. Cosa c’entra? Io pago Google AdWords, quindi funziona per forza…..

Ma la risposta è: NO!

 

 

Conosciamo  l’importanza del SEO (o più precisamente del SEM) per determinare:

KEYWORDS (parole chiave)
TRENDS
TARGET E NICCHIE

QUINDI COSA NON ABBIAMO CONSIDERATO?

Semplice: il passaggio “finale” di un annuncio… ossia SCRIVERLO!

 

 

A prima vista può sembrare semplice… abbiamo le parole chiave, siamo ormai diventati
Jedi nel focalizzare l’oggetto del nostro annuncio e sappiamo cosa vogliamo:

COMPARIRE NELLA PRIMA PAGINA DI GOOGLE!!!!!!!!!!

Ma sappiamo DAVVERO come scrivere in maniera efficace un annuncio (e restare nelle
regole di Google?)

Può darsi, ma preferisco darvi lo stesso qualche suggerimento

SUGGERIMENTI PER IL COPYWRITING DI UN AD – 6 PUNTI FONDAMENTALI E QUALCHE DRITTA

PRIMA DI TUTTO: cos’è il copywriting o più precisamente per noi, il SEO Copywriting?

In soldoni, è quella attività che mira a scrivere testi che piacciano e siano utili agli utenti e contemporaneamente siamo validi per il posizionamento sui motori di ricerca.Su questo si potrebbe disquisire per anni e fomentare discussioni al limite del terrorismo internazionale, MA non parleremo di questo.
Mi limiterò a darvi qualche suggerimento (6 in particolare) da tenere a mente SEMPRE
quando si scrive un annuncio:

1- RILEVANZA
Qual è il modo migliore di essere rilevanti? inserisci le tue parole-chiave nell’annuncio (perlomeno le più rilevanti). In questo modo la query (interrogazione) di ricerca di Google farà un exact-match (un riscontro diretto) con il tuo annuncio e comparirai prima

2- UTILIZZA IL “TU”
In un annuncio, non usare “io, noi, etc.”….utilizza TU! Gli utenti si sentiranno più attratti se ti rivolgi direttamente a loro. Ricordate il concetto che impariamo fin
da bambini… “quando parli con qualcuno, guardalo negli occhi”… ecco, è più o meno la stessa cosa. Rivolgiti al tuo pubblico e il tuo pubblico ti ascolterà

3- FOCALIZZATI SUL RISULTATO FINALE
Quando scrivi un annuncio, soprattutto quando si parla di un prodotto, parla SEMPRE del risultato finale….
ad esempio non scrivere “crema per i brufoli” ma “con questa crema i tuoi brufoli scompariranno”. Al pubblico non interessa il COME, interessa (quasi) sempre il
RISULTATO!

4- SII SPECIFICO
Niente messaggi generici….Il pubblico vuole i dettagli, vuole dei numeri, vuole SEMPRE qualcosa che gli dia un termine di paragone.
Ad esempio NON scrivere “perdi peso con questo prodotto” ma “con questo prodotto perderai 5 chili entro 20 giorni!”

5- METTI IN EVIDENZA SCONTI O OFFERTE SPECIALI
Falli comparire COME PRIMA COSA! A chi non piace qualcosa di scontato? A chi non piacciono i saldi? SUVVIA, sconti su internet senza picchiarsi in un negozio?
IRRESISTIBILE!
Mettilo addirittura nel titolo (20% DI SCONTO SU PRODOTTO XXX)

6 – TECNICA “CAMELCASE” (O COME DICO IO “MAIUSCOLE A CASO”)
Può fare sorridere, ma funziona. Piace a Google e (stranamente), piace agli utenti:
quindi c’è bisogno che tu ti faccia altre domande?
Inizia ogni parola RILEVANTE (non tutto il testo ovviamente) con una lettera maiuscola (per fare un esempio, se il tuo sito è: www.perdipesosorridendo.it,
nell’annuncio scrivi www.PerdiPesoSorridendo.it)

ALTRI SUGGERIMENTI ESSENZIALI:
Le 6 regole precedenti sono un po’ un docet del SEO copywriting, ma c’è qualche altro trucco del mestiere importantissimo:
– Spingi gli utenti a passare all’azione (Compralo subito!; Provalo ora!; etc.)
– Assicurati che il prodotto nell’annuncio corrisponda a quello che troveranno se aprono
la tua landingpage (un utente si sente ingannato se non vede subito un riscontro)
– Metti in evidenza il dettaglio che ti rende unico (e quindi competitivo).
Se non ce l’hai, inventatelo!
– Testa…fai 3/4 ads per lo stesso prodotto con un messaggio differente…e vedi
quale funziona meglio

– FONDAMENTALE (NON MI STANCO MAI DI DIRLO): ASSICURATI SI VEDA BENE
SU MOBILE!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *